fbpx
skip to Main Content

Re Open: monitorare in real rime le riaperture

La graduale e super chiacchierata riapertura delle frontiere europee che sta caratterizzando queste settimane ha anche causato non poca confusione.
Ecco in supporto re open, il nuovo portale dell’UE, uno strumento interattivo per monitorare costantemente le informazioni riguardante l’eurozona.

COVID: SOSPENSIONE DELL’ACCORDO SCHENGEN

Siglato il 14 giugno 1985, l’accordo Schengen dispone la libera circolazione all’interno dell’intera area europea di merci ma sopratutto di persone.
In parole povere se non fosse in vigore questo trattato non potremmo prendere il primo volo Ryanair a 10€ e volare nella prima capitale europea che ci attira.

Non era mai successo nella storia dell’Unione che venisse messa in “pausa” questa convenzione multilaterale limitando gli spostamenti tra stati. A causa della situazione epidemiologica è stato necessario adottare questa misura.

La commissione Europea per limitare la diffusione del Covid aveva vietato così a tutti i cittadini di spostarsi al di fuori del proprio stato, ed adesso con cautela sti stanno riaprendo le diverse frontiere.

TEMPISTICHE DIFFERENTI

Si potrebbe pensare che una volta revocato il blocco Schengen, il traffico aereo, marittimo e stradale sarebbe potuto riprendere immediatamente, ma ciò non è così immediato.
L’unione europea ha a tutti gli effetti revocato la sospensione del trattato consentendo alle persone di spostarsi liberamente; sono intervenute così le normative nazionali che possono ancora inserire delle limitazioni.

Questa scelta degli stati al momento pare essere piuttosto libera e ogni nazione può decidere bene o male quale normative applicare. Ciò avviene a seconda della distinzione geografica od addirittura regionale all’interno di ciascuno stato.

Questa possibilità normativa ha però generato così una grande confusione perché non è ben chiaro, stando a quanto viene riportato confusionalmente dai media, quali siano le disposizioni.

RE-OPEN: MONITORAGGIO IN REAL TIME

A tutti gli effetti era notevolmente (ed è tutt’ora) evidente come i cittadini con difficoltà si dovessero comportare. Per questo motivo l’Unione Europea direttamene ha deciso di venire in soccorso di noi comuni mortali mettendo a disposizione un’applicativo online; l’app è utilizzabile anche come estensione per smartphone.

Il sito https://reopen.europa.eu/it consente di monitorare veramente in tempo reale qual è la situazione stato per stato potendo con ampia facilità individuare dove sono consentiti oppure no gli spostamenti da e per la nazione di residenza.

Si legge esattamente dalla web: “questo strumento interattivo dà accesso alle informazioni necessarie per pianificare con serenità viaggi e vacanze in Europa senza rinunciare alla salute e alla sicurezza. Per agevolare la consultazione le informazioni saranno aggiornate di frequente e disponibili in 24 lingue.”

RE OPEN: IL NOSTRO TEST

Non appena siamo venuti a conoscenza della possibilità di utilizzare questo prezioso strumento, l’abbiamo subito testato e possiamo confermarne l’utilità.
Semplice ed immediato consente di dare indicazioni chiare, esaustive e corrette

Da sottolineare anche l’ulteriore comodità, ovvero la possibilità di consultare le informazioni nella lingua preferita, in modo tale da non rischiare di mal interpretare quanto scritto.

Probabilmente diventerà prestissimo una delle app must have da utilizzare per pianificare i nostri viaggi futuri. Non vorremmo rischiare di incappare in spiacevoli restrizioni e/o quarantene.

Lascia un commento

Back To Top