skip to Main Content

L’Italia riscopre il turismo interno

L’Italia riscopre il turismo interno

La recente emergenza sanitaria portata dal Covid-19, ha cambiato radicalmente le nostre vite, dalle cose più grandi, alla quotidianità, costringendoci a fare i conti con nuovi modi di vivere e relazionarsi.

Sicuramente uno dei settori che più di tutti ha sofferto questa situazione è quello del turismo: frontiere chiuse e partenze bloccate, addirittura, le compagnie aeree hanno dichiarato una riduzione del proprio fatturato di circa il 95%  rispetto all’anno precedente.

Con la speranza che il peggio sia ormai alle spalle, è ora di vitale importanza iniziare a concentrarsi sulla ripartenza e su tutte le possibilità che abbiamo per far ripartire questo settore così fondamentale per la nostra economia e la nostra cultura.

Ad anticipare una particolare attenzione a questa questione e al turismo in generale, era stato il premier Conte in un’intervista rilasciata il 10 maggio al Corriere della Sera.

“Non sarà un’estate in quarantena potremo andare al mare, in montagna, godere delle nostre città. E sarebbe bello che gli italiani trascorressero le ferie in Italia” 

GLI ITALIANI RISCOPRONO IL TURISMO INTERNO

Dopo mesi chiusi in casa, quasi tutti stiamo sognando di riprendere a viaggiare, soprattutto con l’avvicinarsi dell’estate.

Un’indagine svolta da Nando Pagnoncelli e riportata sul sito del Touring Club Italiano infatti, ci indica che ben il 39% degli italiani dichiara con convinzione di voler fare almeno una settimana di vacanza in questa estate 2020.

A questo proposito, gli operatori del settore turistico si stanno preparando ad organizzare la stagione estiva, ben consapevoli, che questa estate, il trend sarà sicuramente quello della riscoperta del nostro bellissimo territorio.

L’arte degli italiani sta nella bellezza. (Kahlil Gibran)

Si prevede infatti, che saranno molti gli italiani che questo anno prediligeranno il turismo interno (ovviamente rispettando tutte le norme igienico sanitarie e di distanziamento sociale che sono entrate ormai a far parte di questa nuova e strana normalità), aiutando così a sostenere un settore che purtroppo sentirà la mancanza di uno degli apporti che fino a poco tempo fa era assolutamente essenziale: gli stranieri.

Sono infatti ancora molto incerti i tempi che ci consentiranno di tornare alla vita normale, viaggiando per il mondo senza particolari limitazioni o timori.

         

Un altro aspetto da considerare è che il bisogno di libertà, sarà particolarmente sentito dai giovani, che in questo periodo, hanno sofferto più degli altri la reclusione forzata e la mancanza di contatto con i propri amici, la scuola e il mondo in generale.

Proprio per questo motivo questa estate sarà importantissimo avere un occhio di riguardo per loro e mettere a punto protocolli di sicurezza capaci di mettere la sicurezza al primo posto, senza per questo rinunciare a viaggiare.

Noi di Trinity ViaggiStudio stiamo lavorando senza sosta per fornire ai nostri ragazzi e ai loro genitori, proposte divertenti, educative e soprattutto sicure.

#staytuned

https://www.trinityviaggistudio.it/5-consigli-per-un-cv-perfetto-2/

Lascia un commento

Back To Top