fbpx
skip to Main Content

Come scegliere l’università giusta

Sai già quale vuoi che sia il tuo percorso accademico? Se la risposta è no, sei nel posto giusto. Quando si è in procinto di finire la scuola superiore, ci si sente spesso davanti ad un bivio. Continuare a studiare oppure no? Se si, quale tipo di università scegliere? Rispondere da soli a queste domande è molto difficile, per questo motivo, esaminiamo qui una serie di diversi aspetti che ti aiuteranno a scegliere l’università perfetta per te. Inclinazioni personali, passioni e sbocchi professionali: scopriamo come scegliere l’università giusta.

Come scegliere l’università giusta: Inclinazioni personali

Il primo fattore che dovresti prendere in considerazione per scegliere l’università giusta per te, è quello relativo alle tue inclinazioni personali. Può sembrare semplice e scontato ma in realtà ragionare su se stessi è una cosa alquanto complicata.

Per capire quali sono le tue inclinazioni naturali, puoi chiederti: in che cosa sono veramente bravo a scuola?

Soffermati pertanto su quelle due o tre materie in cui ritieni di essere ferrato e poniti una seconda domanda: quale tra queste materie mi piace davvero?

Porsi anche questa seconda domanda è veramente importante perché, anche se spesso quello che ci piace è anche quello in cui siamo più portati, non sempre è così. Per esempio, potresti essere bravo in italiano e storia ma non amare particolarmente quest’ultima, con tutte le sue date e annessi avvenimenti da ricordare; ecco, in questo caso, la facoltà giusta per te non sarà certamente quella di storia.

Come scegliere l’università giusta: Passioni e desideri

Questo aspetto è in parte legato a quello appena visto: una cosa può venirti bene ma non appassionarti, in quel caso probabilmente non fa al caso tuo. Tener conto dei sogni che hai da quando sei più piccolo, è un aspetto da non dimenticare. Se hai sempre sognato di diventare un veterinario, perché non intraprendere quel percorso accademico che ti aiuterà a realizzare il tuo desiderio?

Se invece non hai ancora un sogno nel cassetto, puoi concentrarti sul ruolo che vuoi che il lavoro abbia nella tua vita. Vuoi mettere tutto te stesso nella carriera e diventare un manager? Oppure ti basterebbe semplicemente fare qualcosa che ti piace, indipendentemente dal fatto di essere il capo o il dipendente? Questo tipo di riflessione ti aiuterà a ragionare sul percorso da intraprendere.

Come scegliere l’università giusta: sbocchi professionali

I percorsi accademici sono tutti molto diversi l’uno dall’altro. Questo vale non solo per le materie di studio che dovrai affrontare, ma anche per le opportunità lavorative annesse alla scelta che farai.

Ci sono percorsi accademici il cui sbocco lavorativo è scontato e conosciuto a tutti, come medicina che ti permette di diventare medico; ci sono poi altre facoltà che invece aprono le porte a numerose professioni  che richiedono però una base di conoscenza comune, per esempio se scegli di studiare comunicazione, potrai diventare un giornalista, scrittore, addetto stampa e molto altro ancora.

Infine, un ultimo suggerimento, è quello di concentrarti meno su quanto dicono gli altri e molto di più su quello che senti possa fare al caso tuo. In fondo solo tu puoi sapere cosa vorresti davvero diventare da grande. Non dimenticare poi che non si tratta di una scelta irreversibile, puoi sempre cambiare idea in corso d’opera!

Back To Top