skip to Main Content

BIG BEN: COSA SAPERE

Big Ben: storia e curiosità

Uno sguardo al Big Ben, simbolo indiscusso di Londra e tappa fissa delle vacanze studio in Inghilterra

In questo articolo conosciamo meglio la principale attrazione della capitale inglese

Se diciamo Big Ben, ci viene immediatamente in mente l’Inghilterra e, più precisamente, Londra.

Ma quanto conosciamo veramente questo prezioso simbolo? Perché si chiama Big Ben? A quando risale il primo rintocco dell’orologio? A quale elemento della torre ci si riferisce con il nome Big Ben?

Scopriamo, insieme, 10 curiosità sul Big Ben…

1. Big Ben: il nome

Il Big Ben è la campana che si trova all’interno della torre dell’orologio. Ci sono diverse opinioni sull’origine del nome. Molti dicono sia stato ereditato da Sir Benjamin, Primo Commissario per le Opere, il cui nome è inciso sulla campana. Altri, invece, sostengono che sia stato intitolato a Ben Caunt, un campione di boxe che pare abbia partecipato al trasporto dell’attrezzo. Originariamente la campana doveva essere chiamata Royal Victoria, in onore dell’omonima regina.

2. L’orologio di Westminster

Spesso, si tende a fare un po’ di confusione. La maggior parte delle persone associa il Big Ben alla torre storica dell’orologio. Non è corretto. In realtà, devi sapere che la torre è l’Elisabeth Tower mentre il Big Ben è la campana che si trova all’interno.

La storica torre del Parlamento o torre dell’orologio è stata ribattezzata Elisabeth Tower, nel 2012.

3. La costruzione del Big Ben

La costruzione della torre risale al 1834 e si conclude nel 1858. Ha richiesto 850 metri cubi di pietra e 2.600 metri cubi di mattoni, con materiali provenienti da Anston nello Yorkshire; Caen in Francia, e Clipsham nel Rutland.

L’arrivo del Big Ben a Londra, ovvero della famosissima campana, è avvenuto con una bellissima cerimonia. Il Big Ben è stato trasportato sul Tamigi da una chiatta e ha attraversato il Westminster Bridge su una carrozza trainata da 16 cavalli bianchi.

4. Il suono del Big Ben

Il Big Ben pesa 13,7 tonnellate, è alto 2,2 metri e ha un diametro di 2,7 metri. Il martello che colpisce la campana pesa 200 kg. Ci sono anche 4 campane più piccole posizionate sotto il Big Ben che suonano ogni 15 minuti.

5. Come raggiungerlo

Per raggiungere la campana è necessario salire 334 gradini. Sono tanti, ma una volta arrivati in cima è possibile ammirare un panorama mozzafiato. Gli attuali lavori di ristrutturazione dovrebbero prevedere l’installazione di un ascensore per permettere di raggiungere la sommità più velocemente.

6. Incidenti di percorso

L’ora del quadrante, nel corso degli anni, ha subito alcuni imprevisti. Come quando, nel 1944 uno stormo di uccelli si è fermato su una delle lancette rallentandone il meccanismo. O, ancora, quando nel 1962 la neve pesante e il ghiaccio hanno fatto suonare l’arrivo del nuovo anno con 10 minuti di ritardo.

7. I silenzi della campana

La campana si è fermata diverse volte, da quel lontano 1859. Il suo primo suono risale al 1859 ma proprio nel settembre di quell’anno è stato imposto un fermo per lavori di riparazione, a causa di un guasto. Altri lavori di restauro sono stati fatti nel 1976, causando 9 mesi di silenzio e nel 2007 con sette settimane di fermo.

8. La campana è ancora in silenzio

Dal 2017 sono iniziati nuovi lavori di ristrutturazione che, ancora oggi, non permettono al Big Ben di suonare.

9. Resistente fino alla fine

Il Big Ben è una vera e propria roccaforte, basta pensare che durante la Seconda Guerra Mondiale la camera dei Deputati fu ridotta in cenere, ma l’orologio continuò a suonare nonostante i bombardamenti.

10. Visite e orari di apertura

Per chi vuole visitarlo, l’edificio si trova in via St. Margaret ed è raggiungibile in metro scendendo alla fermata Westminster (District e Circle Line e Jubilee Line). Gli orari non sono fissi e una parte del palazzo è aperta dal lunedì al sabato, da agosto a settembre.

Ricordiamo che il Big Ben, oggi, purtroppo non è visitabile. È in ristrutturazione fino al 2021, e anche da quel momento sarà comunque aperto solo ai cittadini britannici. Si può comunque ammirare liberamente dalla strada, oppure dai celebri autobus rossi a due piani, e visitare il Palazzo del Parlamento (Westminster).

Leggi anche questo interessante articolo: Viaggio studio Londra: cosa sapere e fare prima di partire

Sei affascinato dalla cultura inglese e vuoi migliorare le tue competenze linguistiche???

Clicca sull’immagine per scoprire le nostre vacanze studio a Londra e scegli quella che ti interessa maggiormente

Per informazioni, non esitare a contattarci: 0248712629info@trinityviaggistudio.it

Lascia un commento

Back To Top